Perdita di peso. Miti e verità.

Perdita di peso. Miti e verità.

 

Il dimagrimento è un percorso semplice che non richiede la creazione di diete complesse o programmi di allenamento in cui fare i salti mortali per assicurarci che il corpo consumi grassi a scopo energetico.

Si ottiene semplicemente mangiando meno e meglio. I due pilastri fondamentali per il dimagrimento sono quantità e qualità del cibo ingerito.

Quantità.

Ossia l’introduzione totale di energia che, grazie alle leggi della termodinamica, ci darà come risultato il dimagrimento. Introdurre meno calorie di quelle che bruciamo ci consente di dimagrire, viceversa se le calorie introdotte sono superiori a quelle bruciate il risultato sarà ingrassare.

Qualità.

Intesa come scelta di cibi nutrienti e con pochi grassi ci consente di consumare maggiori calorie.

Entrambi questi fattori sono strettamente collegati se si vuole diminuire il grasso corporeo. Infatti, prediligere cibi di qualità in quantità eccessive e superiori alle calorie bruciate comporterà ugualmente un aumento della massa grassa. Sulla base di questi due elementi viene definito un piano alimentare corretto e connesso all’obiettivo che ci siamo prefissati.

L’esercizio fisico ci aiuta a perdere massa grassa?

Si, ciò che accelera la perdita di massa grassa è l’allenamento. In questo caso i fattori essenziali sono l’intensità e la costanza. In palestra bisogna utilizzare carichi pesanti e sforzarsi quanto più possibile. Nessun protocollo di allenamento ad alte ripetizioni fa dimagrire realmente. Il deficit calorico sul momento ci farà perdere liquidi e anche una minima parte di grasso ma non sarà sufficiente a costruire un livello muscolare di massa magra.

L’allenamento ad alte ripetizioni non fa consumare calorie extra che incrementano il dimagrimento. Un altro mito da sfatare è il dimagrimento a zone. Non è possibile allenare una sola zona del corpo e ridurre la percentuale di grasso solo in quel preciso punto. Ad esempio eseguire i crunch per gli addominali non ci farà dimagrire solo in quella zona quindi smettiamola di pensare che possa accadere!

Quando decidiamo di combinare i fattori di qualità e quantità del cibo correttamente e un allenamento di sovraccarichi, ecco che siamo abbastanza forti per affrontare un allenamento adeguato in grado di attivare enzimi e ormoni che aiutano a smobilizzare i grassi a scopo energetico.

I tre passaggi per consumare grassi sono:

Smobilitazione
Trasporto
Ossidazione

Una volta che i grassi vengono rimossi dagli adipociti (cellule che immagazzinano grasso) entrano nel flusso sanguigno legandosi ad una proteina di trasporto.

Una parte degli acidi grassi liberi verranno reintrodotti nell’adipocita, ma non preoccuparti di tutto ciò, perché una volta legati alla proteina di trasporto vengono inviati nel fegato o nei muscoli per essere ossidati a scopo energetico.

Non voglio entrare nel dettaglio di termini troppo tecnici ma fornire una visione completa di ciò che accade. Il concetto è che la dieta è il fattore principale e che l’esercizio ad alta intensità accelererà la perdita di tessuto adiposo.

Per accompagnare il tuo piano alimentare scegli l’integratore alimentare Morpho’s Burn

 

Morphosys Supplement

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE DI PROFILAZIONE, ANCHE DI TERZE PARTI. CHIUDENDO IL BANNER, SCORRENDO LA PAGINA O CLICCANDO QUALUNQUE ELEMENTO ACCONSENTI ALL’UTILIZZO DEI COOKIE. PER SAPERNE DI PIÙ E PER SELEZIONARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA LA NOSTRA COOKIE POLICY.